Print Friendly, PDF & Email

Utilizzata nei primi piatti come nella ricetta che trovate nella sezione primi piatti, o può essere utilizzata per preparare vellutate, o nell’impasto dei dolci o ancora come contorno. Spesso mi viene chiesto dottoressa posso mangiare la zucca? CERTO! Vediamo perché:

CARTA D’IDENTITÀ: La zucca è un ortaggio che fa parte della famiglia delle Cucurbitacee.

STAGIONALITÀ: É considerata di stagione da ottobre a dicembre.

COMPOSIZIONE: Presenta un contenuto calorico molto ridotto a causa della scarsa presenza di lipidi e proteine e al limitato apporto in carboidrati.

Contiene:

  • potassio,
  • ferro,
  • fosforo

ma a rendere la zucca un alimento tanto prezioso è il contenuto di vitamina A o più precisamente di beta-carotene.

PROPRIETÀ BENEFICHE: grazie all’elevato contenuto di beta-carotene la zucca ha proprietà benefiche per la vista ed elevate capacità antiossidanti, cioè è in grado di contrastare la formazione di radicali liberi dannosi per tutte le nostre cellule.

SUGGERIMENTO: cuocete la zucca con un filo d’olio in cottura (senza soffritto!) questo favorirà l’assorbimento del beta-carotene.

WhatsApp Chat WhatsApp